Trasporti intermodali ferroviari

Il trasporto intermodale permette di trasferire la merce in container da una città ad un’altra utilizzando più mezzi.

E’ un trasporto combinato. Generalmente si usa il camion per portare la merce nella stazione ferroviaria e caricarla sul treno. Arrivati a destinazione la merce viene trasferita su di un altro mezzo (camion, nave, aereo) per la destinazione finale.

 

Abbiamo parlato di camion e container, ma si possono utilizzare anche semirimorchi, casse mobili o merce di più piccole dimensioni.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un trasporto intermodale?

Utilizzare il treno per questi spostamenti permette di avere vari vantaggi: primo di tutto è il mezzo di trasporto più ecosostenibile (sia per merci che per persone) ed ha bassissime emissioni di CO2.

In secondo luogo è più economico. Non usando il carburante non è soggetto a variazioni di costi dovuto all’altalena del prezzo del greggio.

E’ sicuro, inteso sia come sicurezza nel trasporto che per le merci. Una volta caricate non vengono più trasferite o manipolate diminuendo la possibilità di danneggiarle.

Permette di trasportare qualsiasi tipologia di merce, e di qualsiasi peso ed è puntuale. Traffico, ingorghi nebbia o incidenti stradali non influenzano la sua tabella di marcia.

 

Il principale svantaggio consiste nel non avere molte infrastrutture. Con il camion arrivo dappertutto, con il treno no. Per i trasporti merce su ferrovia devo avere speciali reti che mi permettono di trasportare carichi molto pesanti.